GDS: suggerire la perfetta soluzione per migliorare lo Smart Working

25/06/2021
  • Condividi su:

Nell’ultimo anno lavorare da casa è diventata una condizione di normalità che ha costretto molte persone a cambiare le proprie abitudini, andando a ribaltare completamente lo stile di vita personale e, spesso, dell’intera famiglia. Tuttavia, per molti lavoratori lo smart working rimarrà protagonista anche nel corso degli anni futuri e si trovano oggi in una situazione in cui diventa indispensabile ridisegnare la gestione degli spazi condivisi in casa.

La condizione ideale sarebbe quella di avere a disposizione una stanza da dedicare esclusivamente al lavoro e allo studio da remoto così da ricreare una sorta di ufficio in casa ma, purtroppo, non tutti hanno questa possibilità e, quindi, bisogna ricorrere ad altri tipi di soluzioni, come scrivanie, tavoli e consolle salvaspazio e compatti da posizionare in luoghi strategici della casa.

Diventa fondamentale, quindi, per i negozi della Grande Distribuzione Specializzata che vendono mobili, essere preparati all’avanzare delle richieste di tutti quei clienti che, se fino ad ora si sono adattati con soluzioni fai da te, vogliono organizzare meglio il loro lavoro al rientro delle ferie estive.

Fatti trovare preparato: 3 buoni consigli per migliorare lo smart working

Prima di vedere quale è la soluzione capace di risolvere i problemi di spazio in casa, è fondamentale prendere consapevolezza che un cliente che viene accolto in negozio da un personale di vendita preparato sull’argomento, è un cliente maggiormente incline all’acquisto e alla fidelizzazione.

In questo articolo, infatti, vogliamo fornirti una panoramica completa di tutti quei fattori relativi alla posizione della postazione che chiunque lavori da casa dovrebbe prendere in considerazione così da lavorare in un ambiente sereno e stimolante.

  1. La posizione
    La prima cosa da consigliare riguarda lo spazio da dedicare allo smart working. L’ideale è scegliere una stanza isolata e tranquilla, dove non si viene disturbati dai rumori provenienti sia dall’interno che dall’esterno della casa, ma che sia al tempo stesso anche luminosa.

    Se non si dispone di una stanza da dedicare esclusivamente al lavoro o allo studio, è indispensabile ricrearla di giorno in giorno e, la sera, cambiare nuovamente il suo assetto. Può sembrare noioso, ma è importante trascorrere la serata senza che cada continuamente l’occhio sull’agenda di lavoro. Suggerisci al cliente, quando ha finito di lavorare, di spegnere il computer, pulire la scrivania, mettere via gli appunti e sostituirli, magari, con una bella pianta.

  2. La seduta
    È sicuramente uno degli aspetti più importanti perché una buona seduta ergonomica influisce moltissimo sia sulla concentrazione che sulla produttività. È fondamentale evitare di passare tutta la giornata sul divano con il computer sulle gambe, ma cercare di ricavare una posizione il più simile possibile a quella tenuta in ufficio.

    Quali sono gli step da seguire? Scegliere una sedia specifica da lavoro, regolare l’altezza del monitor facendo in modo che l’apice dello schermo sia in linea con gli occhi e, infine, posizionasi a 60-70 cm di distanza. Questi piccoli accorgimenti aiutano a prevenire dolori al collo e alla schiena, stanchezza della vista e, di conseguenza, cali di concentrazione e produttività.

  3. Luce naturale e luce artificiale
    Per non creare problemi alla vista e stanchezza agli occhi, l’ideale è preferire la luce naturale e posizionare la scrivania in modo tale che la luci arrivi lateralmente. Inoltre, alcuni studi hanno dimostrato che lavorare in presenza di luce solare migliori la concentrazione e abbassi lo stress.

È importante lavorare senza che la luce dia fastidio agli occhi o rifletta nello schermo del computer ma, nel caso dovesse servire più luce, è sempre meglio preferire una lampada con braccio orientabile per dirigere la luce nella direzione che si preferisce.
console smart working

Oplà di Terraneo, la soluzione più versatile e compatta

A questo punto passiamo al prodotto. Un cliente che non possiede uno spazio o una stanza da dedicare allo smart working desidera dotarsi di una soluzione compatta e salvaspazio da attare in base all’esigenza del momento. Noi di Terraneo produciamo mobili in kit di montaggio per la Grande Distribuzione Specializzata e negli anni abbiamo progettato diverse scrivanie, tavoli e consolle che rispondessero a precise esigenze dei clienti.

La Consolle Oplà EL530 nasce proprio come risposta alla mancanza di spazio e alla necessità dei clienti finali di trovare una soluzione che si trasformasse velocemente e facilmente in un tavolo da pranzo o in una scrivania per il lavoro da casa o per lo studio.

È dotata di un semplice sistema a ribalta: basta aprire e rovesciare a libro sia il piano superiore che le gambe della Consolle Oplà per trasformarla con praticità in una scrivania o in un tavolo con 4-6 posti a sedere. La Consolle chiusa misura 35 cm di larghezza, mentre aperta 70 cm di larghezza, mentre altezza e profondità rimangono statiche, rispettivamente di 76 cm e 120 cm.

Il design è lineare e moderno e si adatta facilmente allo stile di ogni casa perché realizzata in melaminico termostrutturato con effetto decapato e disponibile in tre texture 3D ad altissima definizione: Bianco, Vintage e Rovere Scuro Canyon.


Per scoprire tutti i dettagli della Consolle Oplà EL530, visita il sito internet di Terraneo e contattaci per maggiori informazioni o per richiedere la fornitura per il tuo punto vendita.

Scopri di più