I mille utilizzi di un tavolo richiudibile

28/05/2020
  • Condividi su:

Alcuni pratici consigli su come sfruttare al massimo il tuo tavolo richiudibile

Un tavolo richiudibile spesso non sembra ciò che si dice un “mobile di design” ma può diventarlo grazie a qualche semplice trucchetto, che lo renderà perfetto per lo stile della stanza! Per cominciare, diamo uno sguardo d’insieme alle tipologie esistenti di tavolo richiudibile.

Tipologie di tavolo richiudibile

Il primo modello di tavolo richiudibile è quello a cancello, una tipologia di tavolo già diffusa a fine Ottocento che prevede due ali abbattibili che, una volta chiuse, risultano parallele alle gambe del tavolo. Questo meccanismo di chiusura è reso possibile grazie alle due cerniere a scomparsa posizionate lungo il tavolo.

Il secondo modello di tavolo richiudibile è la consolle allungabile, una tipologia di tavolo con allunghe estraibili. Ne abbiamo già parlato nell’articolo “I vantaggi di un tavolo consolle allungabile”, prova ad andare a dargli un’occhiata per scoprire tutto su come arredare con questo complemento d’arredo.

Infine, il terzo modello è il tavolo richiudibile con struttura verticale. Oggi questa tipologia di tavolo è sicuramente la più comune: dispone di un meccanismo di chiusura simile a quello degli assi da stiro pieghevoli in cui la struttura che sorregge il ripiano è in grado di alzarsi e abbassarsi, lasciando che i sostegni si incrocino fino ad aderire totalmente al top.

Comodità e versatilità

Perché scegliere di utilizzare dei tavoli richiudibili? Sono indispensabili come appoggio di emergenza e decisamente poco ingombranti. Inoltre, questi tavoli sono facili da chiudere e da riporre una volta concluso il loro utilizzo. I tavoli richiudibili con struttura verticale, ad esempio, si possono persino mettere in un armadio o in un ripostiglio una volta chiusi.

Le consolle e i tavoli con chiusura a cancello, invece, non sono molto facili da nascondere. Per questo motivo solitamente vengono progettati per risultare esteticamente belli anche da chiusi, ed essere il complemento d’arredo perfetto per l’ingresso, il corridoio o la zona living, per esempio accanto allo schienale del divano (in caso esso sia posizionato al centro del salotto).

Oltre a essere complementi d’arredo decisamente comodi da utilizzare, i tavoli richiudibili sono anche versatili. Sono davvero perfetti per l’arredo outdoor, infatti con l’arrivo della bella stagione si possono aprire in giardino o persino sul balcone per una cena o un pranzo all’aria aperta. Per l’arredo indoor, invece, sono l’appoggio perfetto per quando organizziamo delle grandi cene con amici e familiari, non solo per aggiungere dei posti a quelli che di solito usiamo tutti i giorni, ma anche per avere un appoggio in più per le pietanze da servire quando anche la cucina è completamente occupata.

Oltre a servire da tavoli indoor e outdoor, possono avere tantissimi altri utilizzi. Per esempio, nella cameretta dei bambini potrebbe servire un piano d’appoggio per studiare e concentrarsi da soli in camera. Anche agli adulti potrebbe servire una scrivania d’emergenza per quelle volte in cui il lavoro ci raggiunge anche a casa.

Insomma, sono complementi davvero versatili e, se parliamo di consolle e di tavoli richiudibili a cancello, anche da chiusi possono essere utilizzati come mobiletti svuotatasche all’ingresso, come mobili d’appoggio dietro al divano per posizionare telecomandi e telefoni e avere tutto a portata di mano, o semplicemente come complementi d’arredo di design per riempire un’ambiente un po’ vuoto della casa.

tavolo richiudibile

Come scegliere un tavolo richiudibile

La cosa più importante per scegliere un tavolo richiudibile perfetto per la tua casa, è pensare a quale sarà la sua posizione e quindi abbinarlo all’arredo e al colore della stanza in cui sarà collocato. Se nella vostra stanza è presente un colore dominante allora pensate ad un colore che si abbini bene, magari restando sullo stesso colore ma con una tonalità diversa. Se, al contrario, la stanza è caratterizzata da uno stile minimal elegante allora potete scegliere di restare sul bianco o sul legno chiaro, ovvero colori neutri, oppure di dare un tocco di colore scegliendo qualsiasi tipo di tonalità accesa.

In genere, però, è sempre bene restare su tavoli in cui almeno il top sia monocromatico e costruito con un unico materiale. Non è sempre così nelle consolle e nei tavoli richiudibili a cancello, dove in alcuni casi le allunghe e le ali vengono verniciate con colori differenti dalla sezione che resta esposta quando il tavolo è ancora chiuso. Questa scelta è consigliata solo nel caso in cui almeno uno dei colori sia già dominante nell’ambiente in cui collocherete il tavolo.

Adesso sarà semplicissimo per voi scegliere il vostro tavolo richiudibile, un complemento d’arredo indispensabile e molto versatile. Visita la nostra sezione dedicata ai tavoli e alle consolle per trovare quello perfetto per le tue esigenze!

Scopri di più