GDS: il retailtainment come valore aggiunto all’esperienza in negozio

30/03/2021
  • Condividi su:

Oggi gli e-commerce di qualsiasi settore rendono i consumatori sempre più consapevoli e informati riguardo i prodotti che desiderano acquistare. Se da un lato lo shopping online sembra allontanare i clienti dai negozi fisici, dall’altro sottolinea quanto al giorno d’oggi è sempre più importante trovare soluzioni alternative per creare valore aggiunto allo shopping offline e stupire i clienti nel momento in cui entrano nel tuo punto vendita, così da convincerli ad acquistare ciò che desiderano prima di lasciare il negozio.

Sicuramente oggi le strategie digitali devono essere integrate alle strategie offline, in modo da allargare gli orizzonti dei propri canali di vendita e aprirsi alle numerose possibilità offerte dalla rete. Tuttavia, ciò non significa che il punto vendita deve passare in secondo piano, anzi, diventa ancora più importante stimolare l’interesse dei clienti che decidono di venire nel tuo negozio, per curiosità o per risolvere i propri dubbi riguardo a un acquisto.

Come è possibile far vivere ai clienti esperienze di vendita alternative? Una nuova tendenza è il retailtainment, un'esperienza di vendita al dettaglio coinvolgente, attualmente diffusa nei settori del fashion e del food, che può benissimo essere applicata alla Grande Distribuzione Specializzata con l’obiettivo di aumentare i volumi di vendita dei prodotti.

Il retailtainment e i suoi vantaggi

L’esperienza emozionale è una componente determinante della motivazione d’acquisto e il retailtainment è una strategia alternativa di marketing offline in grado di dare vita a customer experience coinvolgenti per il cliente che entra nel tuo negozio.

Il termine “retailtainment” è stato coniato nel 1999 dal sociologo americano George Ritzer ed è il risultato della fusione delle parole retail (vendita al dettaglio) ed entertainment (intrattenimento). Si tratta, infatti, di un’opportunità di engagement dei clienti, attraverso la realizzazione di ambientazioni particolari che catturano il loro interesse.

È sicuramente un’occasione importante per i punti vendita fisici per rimanere attivi e competitivi sul mercato, nonostante la presenza sempre più incombente degli e-commerce e, sicuramente, una valida opzione da considerare per combinare strategie digitali a strategie offline.

Ma perché è importante stupire il consumatore con immagini alternative e diverse da ciò che è abituato a vedere quando entra in un negozio di bricolage?

Nel processo di acquisto, esistono alcuni elementi in grado di influenzare l’acquisto del cliente mentre si trova in negozio, che vanno a toccare la loro parte più emotiva. La vista dei prodotti nel loro insieme, il tocco della loro superficie, ma anche suoni e profumi familiari, sono tutti elementi in grado di coinvolgere e trasportare il cliente, riportandolo a casa sua con l’immaginazione.

Diventa estremamente importante, quindi, trovare soluzioni alternative alle classiche esposizioni che siamo abituati a vedere nei centri bricolage e aprire le porti a nuove possibilità. Stimolare la partecipazione del cliente all’interno del punto vendita, infatti, si traduce in maggiore curiosità e maggiore interesse, sia verso il prodotto che verso l’insegna, e costituisce un’ottima opportunità per rafforzare il rapporto tra il brand e il cliente.

retailtainment

Retailtainment per la Grande Distribuzione Specializzata

La strategia del retailtainment può essere applicare al mondo multiprodotto della GDS attraverso la ricostruzione di particolari ambientazioni realizzate con i mobili Terraneo all’interno dei punti vendita. Lo scorso anno, numerose insegne della Grande Distribuzione Specializzata con cui collaboriamo da anni, si sono affidate al nostro servizio di Consulenza Personalizzata. I nostri specialisti che, in prima persona si recano nei punti vendita, studiano le strutture espositive dei negozi e progettano soluzioni alternative, più coinvolgenti per il cliente che si trova a scegliere i mobili per la propria casa.

Dopo aver trasformato i rack con campionatura alta due metri e mezzo, in esposizioni a terra con pedane, nicchie espositive e testate lunghe, i punti vendita dove siamo intervenuti hanno registrato un forte incremento delle vendite dei nostri prodotti in kit di montaggio.

Il motivo per cui le ambientazioni contestualizzate in negozio comportano un maggiore interesse e, di conseguenza, un aumento delle vendite è semplice. Il cliente che entra nel punto vendita con l’idea di comprare uno o più mobili per la sua casa, trova di fronte a sé prodotti montati e inseriti negli ambienti. Ha, quindi, la possibilità di toccarli con mano, ma anche di immaginarli trasportati all’interno della sua abitazione.

L’ambientazione dei mobili Terraneo, in ottica di cross-selling con altri prodotti in vendita, è solo uno dei vantaggi del nostro servizio di Consulenza Personalizzata. Gli specialisti studiano anche il corretto posizionamento-prezzo, realizzano una comunicazione ad hoc che faccia parlare da solo il prodotto, formano il personale di vendita su come essere dei perfetti venditori di mobili e inviano al negozio i campioni di prodotti già montati così da alleggerire il loro lavoro.

Vuoi intraprendere anche tu un’azione di retailtainment nel tuo negozio e dare vita a soluzioni alternative che creano valore aggiunto all’esperienza d’acquisto dei tuoi clienti? Scopri subito tutti i vantaggi del servizio di Consulenza Personalizzata Terraneo e contattaci per maggiori informazioni.

Scopri di più